Ospedaletto – P. Bovarino – Spante

Per questo percorso è necessario scaricare la mappa sul proprio mobile o Gps.

Questo anello è molto facile, privo di tratti ripidi. Ma al contempo affascinante per la varietà di panorami, per le immersioni nel bosco, per la possibile visita ad un cimitero di campagna molto interessante.

Si parte da Ospedaletto, dove un piccolo bar può essere utile sia alla partenza che all’arrivo. Si prosegue lungo la Statale in direzione di Orvieto, fino al bivio per Spante. Lasciamo finalmente la bitumata per prendere questa bella strada bianca nel bosco seguendo la quale raggiungeremo Spante, piccolo borgo dove i conti Faina avevano una delle loro residenze, tuttora presente. Proseguiamo diritti lasciando Spante sulla nostra destra fino ad un piccolo ponticello, superato il quale prenderemo a destra (verso Nord) una stradina appena accennata che, a tratti, si restringe a sentiero; stiamo percorrendo una strada antichissima che, fino a 100 anni fa, vedeva la presenza di persone, cavalli, muli e carri. Possiamo notare la presenza di muretti a secco, segno inequivocabile dell’importanza ora dimenticata. Raggiungeremo così il cimitero di Palazzo Bovarino, che merita una visita (richiudere il cancello all’uscita). Superato questo luogo, gireremo decisamente a destra seguendo la strada che, in breve, ci porterà a Palazzo Bovarino. Luogo affascinante, immerso nel verde, che in un passato anche recente (fino a 60/70 anni fa) era florido e ricco di abitanti; era un crocevia importante, tant’è che qui convergono ben sei strade. Anche a Palazzo Bovarino piegheremo decisamente a destra, seguendo la imbrecciata che ci riporterà ad Ospedaletto.

Scarica