OSPEDALETTO

Ospedaletto
scritta-Ospedaletto


Ospedaletto2Ha origini che risalgono alla preistoria ma l’ insediamento venne creato in epoca medievale. Sul tracciato dell’antica strada etrusca, che collegava Perugia ad Orvieto attraverso i media, nel medioevo sorse un edificio per il ricovero e il ristoro dei pellegrini e viandanti, il quale dette il nome ad un agglomerato di poche case: Villa Ospitale Pelgie. In seguito, ospedaletto rimase a lungo un’appendice di palazzo Bovarino, sede della parrocchia di San Lorenzo e posto a 2 km di distanza. Con gli inizi dell’ottocento, per la progressiva decadenza di Palazzo Bovarino, ospedaletto cominciò a prendere il posto dell’antico possesso dei conti Bovarini e Bovaccini. Per secoli, la popolazione residente fu dedita all’allevamento degli animali, soprattutto bovini e suini, al taglio dei boschi e all’agricoltura dei pochi terreni che consentivano di praticarla. Nel secondo dopoguerra fu invece ospedaletto ad acquistare maggiore importanza grazie alle opportunità offerte dalla strada statale 317. Nonostante ciò, l’esodo dalle campagne degli anni 50 e 60 fu molto rilevante e provocò una forte diminuzione della popolazione. Oltre alle bellezze naturali del Monte Peglia e ai resti della Breccia Ossifera Plesistocenica, va segnalata la piccola chiesa medievale di Santa Caterina d’Alessandria, il cui primo impianto risale al XIV secolo. Di particolare pregio è l’affresco in essa contenuto della Madonna in trono tra santi, riconducibile XVIII secolo.

Festività
10 agosto: festeggiamenti in onore del Patrono San Lorenzo
Ultimo weekend di ottobre: Festa della castagna, a cura dell’Associazione AMICI DEL MONTE PEGLIA.