Seleziona una pagina

Collelungo

Borgo fortificato di costruzione tarda, metà del XIV secolo, probabilmente eretto su una pre-esistente Villa. Ancora visibile la cinta muraria medievale. Al confine tra le terre soggette ad Orvieto e i possedimenti di Todi, risentì a lungo del contrasto tra le due città, sfociato nei secoli XVI e XVII in estenuanti liti per i confini. Fortificato nel 1294, fu dei Monaldeschi, poi dei Baglioni di Perugia, dalle cui mani lo strappò papa Paolo III. Ancora imponente la cinta muraria medievale a ridosso della quale è stato rinvenuto un antico edificio dedicato a San Mattia apostolo con pareti affrescate. Nella chiesa parrocchiale, nota come santuario della Madonna della luce e il luogo di culto di notevole importanza per il territorio, è possibile osservare un prezioso affresco del XV secolo della Madonna della luce, attribuito a Pietro di Nicola di Orvieto. Di particolare interesse è il cippo dell’altare della parrocchia che risale all’epoca longobarda.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi